lunedì 26 settembre 2016

Collana lunga stile new age con pendente ad albero della vita


Collana stile etnico con pendente a cuore


martedì 27 gennaio 2015

Struccante bifasico

Complice una  forte intolleranza ai cosmetici, che mi stava distruggendo la pelle del viso, ho iniziato a farmi creme e struccanti da sola, utilizzando solo cose naturali e di facile reperibilità. Naturalmente ho fatto ricerche, leggendo tutto quello che potevo trovare in rete e ho scoperto molti siti che suggerivano di preparare in casa i nostri cosmetici, ma usavano cose un pò particolari, mentre io volevo ingredienti casalinghi e che potevo trovare anche al supermercato. Quello che ho trovato e che ho sperimentato, mi ha soddisfatta davvero, a cominciare dallo struccante bifasico di Carlitadolce, Questo struccante, a base di acqua distillata e oli vegetali  è stato amore a prima vista. Avevo infatti tutti gli ingredienti in casa e ci ho messo davvero un attimo a prepararlo, la sera l'ho usato e...meraviglia! Strucca che è una bellezza e lascia una pelle straordinaria. Mai più senza!



Vediamo com'è fatto:

3 parti di acqua di rose
2 parti di olio di mandorle o di germe di grano
1 parte di olio di ricino
1 flacone pulito
1 misurino

Potete sostituire l'acqua di rose con acqua distillata e usare indifferentemente olio di mandorle o di germe di grano ( io ho usato germe di grano). Versare gli ingredienti nel flacone pulito e agitare bene prima dell'uso. Rimuovere il trucco versando il nostro struccante bifasico  accuratamente agitato, su un dischetto di cotone

Nella prima foto potete vedere lo struccante prima di essere agitato e qui sotto vedete come si presenta la soluzione ben agitata e pronta all'uso:


sabato 3 gennaio 2015

Questo, codesto, quello

Raramente un "non toscano" usa codesto e spesso lo usa in modo non corretto, perché in italiano se n'è perso l'uso. Eppure per noi toscani, codesto è un termine molto usato, utilissimo per indicare le cose evitando di usare sempre quello ( che poi quando dico "quello" mi viene sempre in mente il QUELO di Guzziana memoria ).
Quindi, dopo questa prefazione, come si usa codesto? E' semplicissimo:

Questo è vicino a chi parla e lontano da chi ascolta

Quello è lontano da chi parla e da chi ascolta

Codesto è lontano da chi parla e vicino a chi ascolta

Facile, no? Ora che sapete come usarlo, evitate di dire codesto indicando qualcosa che è lontano da tutti e due o vicino a chi parla, soprattutto se parlate con un toscano o state progettando una vignetta o uno spot pubblicitario. Per un toscano è un'incongruenza linguistica, che vi incasellerà come NON parlante italiano; e se per voi va benissimo, per un toscano è proprio inconcepibile, come imitare la parlata toscana sbagliando tutte le c mute, argomento di cui parlerò prima o poi, su questo blog..

martedì 29 luglio 2014

Il forziere dei pirati o scrigno dei pirati

Una torta forziere con gli effetti speciali :D ( Monete di cioccolata e collane di pasta di zucchero ) 

Trovate procedimento e ricetta nel mio blog di cucina:
http://blog.giallozafferano.it/incucinaconsabrina/torta-decorata-tesoro-dei-pirati/

venerdì 30 maggio 2014

Il mio secondo esperimento di torta decorata con pasta di zucchero,

Il mio secondo esperimento di decorazione di una torta in pasta di zucchero, decisamente imperfetto, ma molto colorato :)


Trovate la spiegazione qui:
http://blog.giallozafferano.it/incucinaconsabrina/torta-decorata-a-cartella-ricetta-dolce/

Una decorazione delicata

Una torta piccola e con decorazioni delicate, fatta in occasione del corso di decorazioni in pasta di zucchero, alla base una torta quattro quarti, ricoperta di crema di burro.


Torta con le rose


Una torta di pan di spagna, farcita con crema e decorata con panna e rose al marshmallow fondant, trovate la ricetta qui: http://blog.giallozafferano.it/incucinaconsabrina/torta-alla-crema-rose-mmf/

venerdì 24 gennaio 2014

Sulle colline

Questa volta la base è una tavoletta di legno spalmata di colla vinilica e spolverata con sabbia, per creare una superficie scabra, in grado di regalare movimento al paesaggio dipinto ad olio. La luce si riflette irregolarmente, creando punti più in evidenza. Il soggetto è, come spesso nei miei quadri, un paesaggio toscano.

martedì 21 gennaio 2014

Passeggiata sul fiume

Anche questo un dipinto ad olio su cartoncino telato. Piccole dimensioni.

sabato 18 gennaio 2014

Il lago nel bosco

Mi piace molto la natura, soprattutto il verde dei boschi, che si riflettono sull'acqua calma di un lago, come in questo quadro. Dipinto ad olio su tela.

mercoledì 15 gennaio 2014

Lungomare

Un dipinto a olio su cartoncino telato, azzurro su azzurro, spezzato da una lingua di spiaggia dorata. Piccole dimensioni per un quadretto moderno.

domenica 12 gennaio 2014

Fiori di smalto

Provare nuovi materiali è sempre interessante e spesso riserva sorprese positive, come nel caso di questo dipinto, ottenuto mischiando smalti per le unghie ed usandoli come pennelli su una tela classica.
Il soggetto non è eccezionale, ma il limite dello smalto da unghie è la veloce essiccazione, che non permette di fare quei giochi di colore, che  a me piacciono tanto nei quadri ad olio. Però penso che sia un ottimo modo per dipingere su vetro e ceramica, su cui possiamo creare disegni stilizzati, con un bell'effetto laccato.